Leggo su Finanza e Mercati di oggi una intervista a Parisi che mi fa venire in mente  la storiella del Lupo che dice ai porcellini "fatemi entrare, non vi faccio niente". Ovviamente il lupo non e’ credibile come tutore degli interessi dei porcellini.

Occorre valutare molto attentamente le modalità di assegnazione delle
licenze. Nell’intesa siglata dai due ministeri, Comunicazioni e Difesa,
si parla di lotti su base regionale o comunque su più macroaree
nazionali. A mio avviso si tratta di un approccio sbagliato.

D. In questo modo, però, si aprirà il nuovo mercato anche ai piccoli operatori.
R. Il
punto è che per riuscire ad avere un ritorno sugli investimenti e
arrivare al break even, qualunque operatore deve poter contare su un
sufficiente bacino di potenziali utenti. La copertura deve essere
ampia, a livello nazionale. In caso contrario, si corre il rischio di
una eccessiva frammentazione del mercato, dove i player di piccole
dimensioni sono destinati a soccombere
.

Quindi, meglio farli soccombere subito negando loro la possibilità di continuare a esistere.

Fin qui la semplice lettura critica.

Adesso una piccola riflessione: perche’ i piccoli con Wimax fanno cosi’ paura ai grandi ?

  1. sono piu’ bravi i piccoli (essendo piu’ vicini ai iclienti e meno burocraticizzati)
  2. bastano piccoli investimenti per fare concorrenza anche ai grandi
  3. entrambe le precedenti
  4. nessuna delle precedenti

Pero’ una economia progredisce quando si abbassano i paletti delle scarsità artificiali che consentono alle elites di beneficiarne (licenze, concessioni, finanza, giustizia) grazie a relazioni e non grazie al merito (cito Zingales).

Negli USA, l’ex presidente della FCC Michael Powell disse, rivolgendosi agli operatori telefonici trdizionali:

"You ought to be terrified because we are lowering the barriers to offering a service to which you have dedicated a massive infrastructure."

Coraggio Ministro!

Beauty contest regionale per le regioni scarsamente popolate o provinciale per
regioni quali Lombardia, Veneto, Emilia..