Questo post si inserisce nelle discussioni in corso circa l’affidabilita’ delle regole.

Premetto che io non credo in un grande mercato a breve del Wimax, se non come "correttore" di altri mercati (tariffe fisso mobile, canone fisso, dati mobili, ecc.).

Stamane al WLAN Forum a Milano il Commissario di AGCOM, On. Enzo Savarese ha presentato delle slide che descrivono i meccanismi di gara per l’assegnazione delle frequenze per il Wimax, dandone per imminente l’approvazione.

Faccio alcune osservazioni, sicuramente errate.

La cosa che mi pare piu’ grave e’ che quanto presentato NON e’ stato approvato da AGCOM; la riunione del consiglio non c’e’ ancora stata; i commissari non si sono espressi. O forse e’ stato gia’ deciso, a prescindere dalla riunione del consiglio, che saranno queste ? mi sembrerebbe grave. Se il consiglio dell’AGCOM, Sei commissari non si sono ancora espressi, perche’ sono state presentate ?

Comunque un paio di precisazioni corre l’obbligo di farle.

La gara viene indetta dal ministero. Agcom propone delle regole ma il ministero puo’ decidere cio’ che vuole.

Le slide presentate dicono che le frequenze non possono essere usate per "servizio" mobile, altrimenti bisognera’ pagarle di piu’, per tutelare gli operatori mobili. Se gia’ mi pare una cosa vergognosa per la telefonia, per i servizi ECS (che non fanno uso di numerazione, instant messaging, teleallarmi, mail, e quant’altro) mi sembra addirittura che gridi vendetta al cospetto di Dio.

Per carità, qualunque cosa che possa turbare gli equilibri attuali deve essere bloccata, frenata, combattuta! Questo principio, nelle comunicazioni, e’ una garanzia.

Faccio una proposta: Vietiamo la commutazione di pacchetto.

Le slide presentate dicono che ci saranno 3 licenze. visto che lo spettro disponibile e’ 35MHz, dobbiamo supporre 35/3= 11,667MHz per licenza.

Peccato che, a livello pratico, tutti gli apparati oggi utilizzati commercialmente arrivino al massimo a 7,5MHz. In futuro, tra un po’ di anni, quando nel frattempo si sara’ liberato altro spettro, sara’ di piu’, ma oggi e’ cosi’. Per questo il ministero credo fosse invece orientato 5 licenze da 7 MHz. (o 7 da 5MHz per avere piu’ concorrenza).

Ottima scelta, teniamo dello spettro inutilizzato, che non sia mai … qualcuno potrebbe pensare di usarlo…

Pero’ 3 licenze… mumble mumble… se le comprassero wind, telecom e vodafone… mumble mumble… la concorrenza … mumble mumble….

Le slide presentate dicono che non sono né proporzionate né  giustificate misure asimmetriche. Tradotto in Italiano significa che i grossi possono partecipare alla gare e comprarsi le licenze, in tutta italia. Certo, poi devono fare la copertura, ma la concorrenza e’ meglio con 3 operatori o con 7 ? 

Dice che "non é propozionato né giustificato". Ma allora, perche’ per l’assegnazione del WLL (wireless local loop) qualche anno fa sono state esclusi i soggetti notificati come aventi significativo potere di mercato ? Allora era propozionato e giustificato, oggi, dato che c’e’ piu’ concorrenza (ROTFL, tenetevi) no ?

"La concorrenza perfetta è quella in cui siamo in due, tu ed io, e ci mettiamo d’accordo", e’ una battuta che mi dice sempre il mio amico Luigi. Dipende "concorrenza perfetta" per chi ?

Dicono le slides che, se poi non funziona, poi si vedrà, si faranno le analisi di mercato, si esamineranno i dati, si prenderanno i rimedi se occorre e poi si implementeranno… (cosi’ quando mia  figlia sara’ al liceo potrà beneficiarne).

Potrei andare avanti su altre questioni, ma ho appena pranzato e non amo rischi inutili.

mi sento preso per i fondelli. propongo di smetterla.

AGCOM si metta a fare politica industriale in modo trasparente.

Decidiamo chi  sono gli oligopolisti telefonici e quanti abbonati ciascuno di loro puo’ avere. (magari ci facciamo una consultazione pubblica)

Oppure alndiamo alla radice del problema e non se ne parli piu’.

Ribadisco la proposta. Vietiamo la commutazione di pacchetto. Rilanciamo l’industria nazionale  delle centrali elettromeccaniche.

Queste ultime considerazioni dimostrano aldila’ di ogni ragionevole dubbio che sono esaurito e che quanto scritto, come anticipato in premessa, sono tutte chiacchere da bar fatte tra amici da me invitati nel mio domicilio informatico, tutte false, errate e fuorvianti.

Ah, aggiungo che

Pipex Plans WiMAX Rollout 
   
   
British
ISP Pipex Communications announced plans to roll out wireless broadband
connections in 50 towns and cities by 2009, starting with Manchester
later this year

Certo , traslocando mia figlia ne potrebbe beneficiare già alle elementari.