A Beppe il discorso di Veltroni che ha seguito in TV, e’ piaciuto. io ho appena finito di leggerlo su Affari Italiani e sono quantomeno piu’ critico

faccio presente che in Europa il 50% della crescita del PIL e’ legato all’ICT…

mi sono trascritto alcuni appunti. ho cercato tutti i passaggi in cui parlava di innovazione, informazione, informatica, ict, telecomunicazioni, brevetti e proprietà intellettuale, internet, rete, software, tecnologia. (se ne ho trascurato qualcuno, vi prego di integrare

ecco qui sotto lo stralcio relativo.

  • Innovazione

Il Partito democratico, il partito dell’innovazione

Il Partito democratico, un partito aperto che si propone, perché vuole e ne ha bisogno, di affascinare quei milioni di italiani che credono nei valori dell’innovazione, del talento, del merito, delle pari opportunità

La nazionalità non si difende con le barriere, ma con una maggiore competitività, con un’ampia disponibilità all’innovazione, con la capacità del sistema Paese di promuovere e di accompagnare.

  • Tecnologie

Investire in dosi massicce sulle infrastrutture e sulle tecnologie per la mobilità ecosostenibile

Sì a utilizzare le immense possibilità della tecnologia per difendere la natura.

  • Telecomunicazioni, ICT

la riconversione ambientale del Paese può diventare un traino per l’intera economia, come è stato in passato per il settore delle telecomunicazioni

  • "Ultimo miglio"

E non posso, personalmente, fare a meno di pensare in particolare a tanti con i quali ho condiviso una lunga storia, momenti importanti di vita non solo politica, e che a Firenze hanno deciso di prendere un’altra strada. E con i quali spero si possa riprendere un dialogo e un confronto. Come spero si possa fare con quelle culture del riformismo socialista che vogliono andare oltre un’ambizione che rischia di essere nobilmente identitaria.

Ora bisogna fare "l’ultimo miglio". Bisogna incrociare le storie e aprirsi. Bisogna arrivare ad una "indistinguibilità" organizzativa di ciascuno. Il Partito democratico non sarà un partito di ex.

Vedremo il prossimo discorso.