It’s official: John Deere and General Motors want to eviscerate the notion of ownership. Sure, we pay for their vehicles. But we don’t own them. Not according to their corporate lawyers, anyway.

In a particularly spectacular display of corporate delusion, John Deere—the world’s largest agricultural machinery maker —told the Copyright Office that farmers don’t own their tractors. Because computer code snakes through the DNA of modern tractors, farmers receive “an implied license for the life of the vehicle to operate the vehicle.”

via www.wired.com

E' una tendenza che viene da lontano.

Questa e' una sentenza italiana del 2007, nello stesso solco

;-)

Gravissimo: La cassazione sui modchip

Link: RaiNews24 – Cassazione. E' vietato vendere chip per far girare giochi masterizzati sulla Playstation.

È reato vendere i chip che permettono alla Playstation di funzionare con videogiochi masterizzati.

Me lo ha segnalato Gabriele, e Leonardo commenta giustamente: "e se uno vuole il chip solo per usarne liberamente la capacita' elaborativa ?"

Cioe', se io mi compro un oggetto, poi non posso modificarlo come mi pare ?

Questa sentenza mi pare dettata da profonda, profondissima ignoranza.

Per spiegare, si puo' moddare la xbox senza MAI giocare a un videogioco sulla xbox, ma usarla solo come mediacenter.

"La xbox e' mia e la gestisco io" non vale piu'. La Xbox e' tua solo in licenza d'uso e per fare cio' che dice il produttore.

Come se comprando un'auto non potessi installarci l'autoradio che preferisco perche' qualcuno potrebbe fare cio' per ascoltare musica pirata.

Negli USA il dibattito su DMCA (Copyright Act) va avanti da anni; in Italia basta una sentenza della cassazione per mettere la freccia e superare a destra.

Sono basito.

via blog.quintarelli.it