Beninteso. E’ notorio che sono un appassionato di tecnologia ed un innamorato del futuro.

Anche per questo mi disturba quando sento troppa enfasi, che poi inevitabilmente creerà disillusione in chi ci aveva creduto.

Come ad esempio il marketing hype del 5G che servirà a raccogliere meglio le immondizie, riempire le buche per strada e trattare più efficientemente le infezioni del tratto urinario… (la realtà aumentata -cosa conretissima- non deve essere troppo sexy, perchè se ne parla ben poco…)

Per non parlare di tutte le previsioni quasi miracolistiche di mirabolanti applicazioni della blockchain che risolveranno dalle crisi immobiliari alla distribuzione del cibo in africa.. o dell’intelligenza artificiale che risolverà i problemi dell’acne giovanile e che migliorerà le frenate delle biclette (tutti esempi reali)

Non credo che facciano bene all’industria.

Il machine learning e la crittografia (la blockchain è una prova vivente della possibilità di fare overlay network crittografici) sono famiglie di tecnologie assai importante in grado di cambiare molto il modo con cui facciamo molte cose, avendo profondi impatti sulla società, senza necessità di esagerare.

Quando si diceva che dopodomani avremmo avuto le città invase da auto che si guidano da sole, mi ero permesso di segnalare che nuove tecnologie creano nuovi attacchi e puntualmente qualcuno si è messo a studiare come attaccando dei pezzi di nsatro isolante sui cartelli degli stop, le auto non li riconoscevano più. Il numero e la varietà di attacchi possibili a computer di 2 tonnellate che girano in mezzo alla gente, è limitato solo dalla fantasia., per non parlare degli aspetti giuridici- penali, più che civili. (non che non si possa pensare a scenari limitati dove l’applicazione sia più semplice).

Adesso tocca leggere di droni fatti da una società di Google (pardon, di Alphabet) che portano pacchetti di 1,5Kg. e che il servizio è in fase di collaudo in Finlandia. E l’azienda chiede sul suo sito “per cosa lo useresti ?” suggerendo come opzioni farmaci, cibo e pannolini…

Una cosa del genere giusto in Finlandia o in Svizzera.. perchè (senza pensare a malfunzionamenti e danni causati e responsabilità, anche qui, civili e penali) se fatto nel 90% del resto mondo, già mi vedo chi, armato di fionda o flobert abbatte il drone per fregarsi il carico…

Potremmo non esagerare con la “narrazione” ?

Le cose concrete bastano e avanzano.