Anti Digital Divide :: Progetto Anti Digital Divide di Telecom

Link: Anti Digital Divide :: Progetto Anti Digital Divide di Telecom.

Dopo la news pubblicata il 10 agosto sul sito del Wholesale sull’iniziativa di Telecom Italia di dotare alcune centrali di una soluzione definita "MiniAdsl", ADD tramite il segretario Mauro Guerrieri, ha rilasciato solo una breve dichiarazione a Giacomo Dotta di WebNews, nel quale si esprimeva tutta la perplessità al riguardo: soprattutto quello che non tornava, non era tanto il numero limitato di utenze (tra le 50 e le 100), quanto piuttosto la banda massima a loro disposizione; ancora oggi infatti non è ben chiaro perchè sia limitato il tutto ad un collegamento 640/256.
Pur ammettendo i benefici non indifferenti, per i fortunati utenti "benedetti" da questo sorso di banda larga (che però, come più volte ricordato, e come indicato anche dall’Unione Europea, banda larga NON è), non possiamo sorvolare su quanto questo progetto sia solamente il faretto appannato di una vetrina mal composta.
Telecom non vuole investire pesantemente in copertura, allora lancia queste briciole per mere questioni di immagine Infatti i paesi coperti saranno semplicemente… coperti!

Cosa vuol dire? Che assisteremo ad un nuovo effetto MUX!!!

Come dare torto ad Anti Digital Divide ?

come dici ? quale anti digital divide ? l’offerta di telecom o l’associazione ?

ma l’associazione, che diamine…

by the way, se io facessi un servizio di Lavoro interinale chiamato "CGIL", sarebbe una cosa ammissibile ? o sarebbe non ammissibile perche’ potrebbe essere ritenuto un modo per fare una comunicazione non chiara facendo che potrebbe portare ad una malinterpretazione da parte di chi riceve la comunicazione ?

c’e’ qualche esperto di marchi o proprieta’ intellettuale
che mi dica se usare il un nome di una organizzazione per una attività
commerciale e’ un comportamento corretto ?

If you like this post, please consider sharing it.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *