Lo Stato finanzi la rete in fibra ottica – n. 125 del 29-05-2007

Link: ilGiornale.it – Lo Stato finanzi la rete in fibra ottica – n. 125 del 29-05-2007.

Il presidente dell’Autorità per le Tlc, Corrado Calabrò, ritiene possibile e utile l’intervento finanziario dello Stato per la realizzazione della rete a banda larga. «Io credo che per la rete a banda larga servano 8-15 miliardi di investimenti. Un intervento dello Stato di sostegno a una infrastuttura così importante per il Paese è possibile ed auspicabile»

La Fibra ride.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

2 thoughts on “Lo Stato finanzi la rete in fibra ottica – n. 125 del 29-05-2007”

  1. E se dopo averla costruita con il tesoretto degli italiani, la vendessero ad un imprenditore che crea una società e la carica del debito, e dopo dieci anni fa wholesale e dopo altri 20 fa il bitstream?
    A me continua a piacere l’idea di una società terza dove confluiscano i capitali, anche quelli dello Stato, quindi, ma non solo.
    Non mi piace la statalizzazione e nemmeno la privatizzazione dell’economia.
    Un giusto compromesso ci allontanerebbe i fantasmi del passato.
    dar

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *