Il Bitstream, se non taroccato, consente un rapporto banda/prezzo circa 4 volte superiore alle ADSL di oggi.

Link: Appello di AIIP.

Firma una “petizione elettronica” per la correttezza del Bitstream inviando una mail, anche senza testo, a lettera.aperta@aiip2.messagenet.it (basta un clic).

L’invio della mail per firmare la “petizione elettronica” varrà come consenso per trattare i dati personali. I dati così raccolti saranno trattati da Messagenet srl, solo ed esclusivamente allo scopo di promuovere l’azione AIIP ed in conformità con la legge, ai sensi dell’articolo 13 del d.lgs 196/2003.

L’informativa completa relativa al trattamento dei dati di chi firma la petizione elettronica è reperibile al seguente indirizzo internet:
http://www.messagenet.it/legal/informativa_appello_aiip2.html

io l’ho fatto, e invito voi a farlo, a diffonderlo, a fare sottoscrivere

P.S. devo fare un centinaio di magliette della Fibra che Ride. Qualcuno di voi ha qualche dritta ? (amici, parenti o conoscenti che fanno magliette stampate, che le hanno fatte per qualche campagna…) se si, mi scriva per piacere stefano (at) quintarelli.it E’ IMPORTANTE

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

6 thoughts on “Il Bitstream, se non taroccato, consente un rapporto banda/prezzo circa 4 volte superiore alle ADSL di oggi.”

  1. Non ho suggerimenti per la stampa della maglietta ma, quando le hai fatte, se non mi permetti di comprarne una al volo mi arrabbio come una biscia lituana 🙂

  2. ciao e buona domenica
    scusi “l’intrusione” ma ho copiato ed incollato il codice per “Accesso in rame ….” e l’ho messo sul mio blog se ci sono problemi da parte sua lo levo su sua richiesta.
    Trovo giusta l’iniziativa e se è d’accordo metto anche il link a questo blog sul mio. E se posso, nel mio piccolo dare una mano non ci son problemi: è tempo ormai che anche in Italia le tematiche riguardanti la rete, in genrale, e gli ISP in particolare vengano alla luce perchè da questo punto di vista il dgt divide è ormai ineludibile. Nata come strumento di condivisione delle informazioni è ormai diventata terreno di caccia delle grosse aziende a scapito dai singoli. Ciao a presto

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *