Condizioni eque, trasparenti e, soprattutto, non discriminatorie

Chi detiene la risorsa essenziale per la concorrenza, la rete, e’ tenuto a metterla a disposizione dei concorrenti a "condizioni eque, trasparenti e non discriminatorie".

E se cosi’ non fosse ?

Sarebbe grave, si starebbe scegliendo i concorrenti (facilitando uno piuttosto che l’altro)…

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Leave a Comment

Your email address will not be published.