Telecom Italia prova prioritizzazione VoIP (e fin qui ci puo’ stare) e Call Admission Control (e questo mi sfugge..)

Link: Operax – Operax Bandwidth Manager 5500 completes successful field trial with Telecom Italia.

Operax, the leading vendor of Network Service Quality control solutions, has today announced a successful field trial of Operax Bandwidth Manager 5500 with Telecom Italia, Italy’s largest communications provider….

Next-Generation Network (NGN).

The field test, conducted in Rome and Turin, supported Telecom Italia’s Alice VoIP service offering. The field trial of Operax Bandwidth Manager 5500 served to assess the viability of an external Resource and Admission Control component.

Quando sentite il tuu-tuu "veloce" non e’ l’occupato di destinazione ma l’occupato di transito, che’ sulla rete non ci sono risorse sufficienti per completare la chiamata.

Ora, TI starebbe facendo lo stesso su IP e mi sfugge la ragione. Il Call Admission Control serve a gestire la congestione. Ma il backbone (anche a livello metropolitano) ha banda a sufficienza per portare tutte le telefonate e la congestione sulla coda locale dell’utente si gestisce a sufficienza con la prioritizzazione dei pacchetti RTP  (VoIP). (Diverso se ci sono piu’ utenti di quelli che ci stanno contemporaneamente sulla coda locale, ovvero negli uffici).

Devo pensare che pensino di avere delle congestioni a livello metropolitano su traffico piu’ impegnativo delle telefonate ? (media) … mah.

If you like this post, please consider sharing it.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *