Notizia sacrificata alla ragion di cassa: Gli operatori fanno ricorso contro la decisione Antitrust che “scagionava” TIM e Vodafone

Non trovate questa notizia su nessun giornale.

E’ una notizia "scomoda", perche’ riguarda alcuni tra i principali inserzionisti di ogni mezzo di comunicazione. Ha a che vedere con il mio "poll" qui sulla destra che chiedeva quanti MVNO ci sono in Italia.

L’Antitrust ha affrontato un procedimento volto a stabilire se TIM e Vodafone fossero degli oligopolisti (cioe’ se esistesse dominanza collettiva). Il procedimento era il numero A357.

La decisione fu che, dato che si erano "ravvedduti" impegnandosi a fare degli accordi con altri operatori consentendo, come prevede la legge, la nascita di Operatori Mobili Virtuali (MVNO), allora non sussisteva dominanza collettiva.

Bene, mi spiace dovervi dare la notizia, in Italia ci sono ZERO operatori mobili virtuali. Nessuno vende il pane fatto con la farina comprata all’ingrosso. Vendono tutti pane precotto dagli operatori. Sono tutti rivenditori (al massimo ESP: Fornitori di servizi, ma con le SIM degli operatori, e senza HLR), anche se dalla "informazione" sembrerebbe il contrario.(questo e’ solo un esempio)

E quale e’ la notizia che NESSUN organo di comunicazione ha pensato di passare ? : Che gli operatori concorrenti, quelli della rete fissa, hanno fatto ricorso al TAR contro l’Antitrust e questa decisione. E’ il primo passo per aprire il mercato della telefonia mobile.

Adesso sarebbe importante che tutte le associazioni di consumatori e di operatori intervenissero ad adiuvandum. Spero che lo faranno.

Ironia della sorte, mi risulta che anche Telecom avrebbe fatto ricorso contro  una parte della decisione che riguarda Vodafone. (anche questo non e’ trapelato sui giornali)

Questo e’ avvenuto diversi giorni fa, ho aspettato per vedere se qualche mezzo "prendeva" la notizia, ma nessuno ha voluto farlo. E vi assicuro che si sa nelle redazioni di tutti i principali quotidiani.

Quando dicevo che il "mercato 15", il mercato della telefonia mobile e’ IL MERCATO  avevo delle buone ragioni…

Se vuoi approfondire:

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

4 thoughts on “Notizia sacrificata alla ragion di cassa: Gli operatori fanno ricorso contro la decisione Antitrust che “scagionava” TIM e Vodafone”

  1. Sottolineo il fatto che fino a poco tempo fa quelli che venivano presentati come Operatori Mobili Virtuali (MVNO)non sono altri che collaborazioni tra singole società vedesi:
    – Carrefour Italia (UnoMobile)con Vodafone Italia
    – Coop Italia (CoopVoice) con Telecom Italia
    – Poste Italiane con Vodafone Italia
    E nuovi player continuano ad essere annunciati:
    http://mvno.mvnonews.net/?p=200feed

  2. Per capire quanto siamo messi male, basta vedere l’intreccio di interessi tra IntesaSanPaolo, Prodi, Corriere della Sera e Telecom. Anche senza la “leva” pubblicitaria, reputo praticamente impossibile leggere sul piu’ venduto quotidiano italiano anche solo due righe contro Telecom. E questo e’ solo un esempio di quanti aiutano il paese a restare indietro….

  3. Un MVNO si differenzia per il tipo di servizi offerti. Ora, e sottolineo ora, nessuno offre nulla di più del suo host. E si fatica a vedere la differenza.
    Ma è una questione di tempo: fra non tantissimo, vedremo pagare i servizi in posta col telefono ;). Fare la spesa, anche. I punti fragola sulla SIM…non è falsa informazione. Ci sono interessi immensi dietro.
    Nessuno, e sottolineo nessuno, pensa o crede di far concorrenza a Vodafone sul suo terreno. Il campo di battaglia è un altro: la gestione del credito! Del traffico telefonico, proprio no! Concorrenza lì non ne vedrai mai.
    L’antitrust ha chiuso l’istruttoria NON perché la nascita degi MVNO garantisca concorrenza sulla fonia, ma sui servizi. E’ lì la partita. Solo lì. L’oligopolio sussisteva perché solo i magnifici tre potevano fornire servizi. Ora non più.
    Viva l’antitrust quindi. Senza di lui, niente MVNO ;).
    Ah, tu pensi che avere un HLR per un MVNO sia una garanzia di valore aggiunto? Sai che ci sono ditte che installano server di tutti i tipi che parlano con gli HLR, di cui io personalmente ne produco una parte ;)?
    Giusto per essere chiari: agli MVNO meno si parla di network appliance, meglio è. Loro hanno due parole in testa: questo lo fornisco io, questo me lo dai tu. Io MVNO ti dò tot soldi, tu mi fai passare quello che io ti dico di passarmi. That’s it.
    Ti posso garantire (perché li vedo dalla scrivania) che nel 2008 ci saranno news in quest’area…roba che io non utilizzerò mai, ma non faccio campione statistico.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *