Puntualizzazioni sullo Skypephone

Francesco ha pubblicato un post sul suo blog: I miei Silenzi.com dal titolo "Skypephone e 3: puntualizziamo"

Tuttavia, il fatto che alcuni impiegati/negozianti 3 ignorassero l’offerta, non significa che 3 l’abbia congegnata così: semplicemente, che ci sono stati dei grossi ostacoli comunicativi, che stiamo chiarendo. Insomma, un problema di comunicazione, non di contenuti.

Mi pare che questo sia il punto.

Mi sembra molto positivo che a fronte di dubbi leggitimi di un cliente, non chiariti dalla struttura a supporto dei rivenditori, 3 sia intervenuta anche sul sito mettendo le cose in chiaro (anche se qualche perplessita, a Francesco, rimane).

Nel mio post io riprendevo alcuni dei temi illustrati da Francesco (e non tutti), quelli che mi sembravano più pertinenti. Dicevo

Io non sono convinto che si tratti di disonestà intesa come intenzione
di fare qualcosa di illecito ma che sia di più scarsa attenzione a fare
cose in modo lecitamente ineccepibile

Mi pare che queste siano difficoltà abbatanza emblematiche delle difficoltà che un cambiamento di sesso impone. Facile parlare e formare il call center sul costo al minuto delle telefonate; capire la relazione tra tempo di telefonate e tempo alwayson UMTS, per chi non è addentro in queste "novità" (come le persone dei call center) è più difficile, ma più andiamo avanti e più sarà inevitabile.

Nelle business school si racconta la storia di quel cliente di una
catena di vendita al dettaglio in USA che riporta degli pneumatici
acquistati che non andavano bene per la sua auto. Il customer service
gli ha dato un buono per l’importo che il cliente aveva speso e poi gli
ha detto "a proposito, noi non vendiamo pneumatici".

Quando avevo tra le mie responsabilita’ le attività commerciali del
gruppo I.NET, a tutti i venditori di tutte le società (incluso i PoP)
facevo dei corsi in cui dicevo loro: "la verità non è ciò che noi pensiamo, non è ciò che noi diciamo, è ciò che pensa il cliente. Non importa null’altro." Nel senso che dobbiamo fare molta attenzione nelle aspettative che generiamo e nella nostra capacità (di tutta la struttura) di farvi fronte…

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

8 thoughts on “Puntualizzazioni sullo Skypephone”

  1. Stefano, l’ultima tua frase sarebbe da stampare, incorniciare e appendere alla parete di molti uffici, pubblici e privati! [e poi la aggiungo al database delle tagline]

  2. carina la storiella dei peneumatici. Ma sarà vera? In ogni caso in italia è fantascienza: qui una volta che ti hanno appioppato il prodotto, sono cavoli tuoi. Spesso ci sono resistenze di tutti i tipi perfino per far valere la garanzia!

  3. aghost: vera o no, credo sia realistica. A me in un negozio tipo Media World (ma MOLTO più grande) della Florida è capitato di chiedere per informazione se avevano un cellulare a basso costo. La tipa mi ha risposto che tutti i cellulari a basso costo erano bloccati su SIM americane, ma che comunque avrebbe provato la mia SIM su ogni modello “budget” che aveva lì, se volevo e ha cortesemente insistito per fare almeno delle prove su alcuni modelli. Ovviamente aveva ragione lei, ma è la filosofia di fondo che mi ha fatto piacere.

  4. Condivido tutto.
    Ma siamo sicuri che Tre abbia risposto in modo ufficiale? L’unica risposta di cui ho notizia è quella di un dipendente di H3G, che però parlava a titolo personale…

  5. Non condivido determinate cose tra cui il fidarsi di quello che un ragazzo con tanta buona volontà ma troppa fretta di tirare conclusioni e dimostrare che 3 cerca di frodare i clienti Io uso Skype sul telefonino da quando quando è arrivato per Windows Mobile ora uso un Symbian con X-Series e 3 per le chiamate e la chat con Fring il tutto in una piccola slitta. La qualità è molto buona certo non cristallina, come un MP3, ma per quel prezzo mi va benissimo ed è meglio di molte chiamate Skype verso linea fissa. Quando è uscita l’offerta di 3 mi sono informato come sempre non sono sul sito di 3 ma anche da alcuni siti specializzati, che hanno partecipato alla conferenza, e hanno sempre detto 10 ore di chiamate in uscita e 10 ore di chiamare in entrata, per un totale di venti, citando V.Novari alla conferenza. Per quanto riguarda il contratto non so ma a me sembra normale. Chi compra spende 99 euro ed è finita lì si fa la sua ricarica da 5 euro e va avanti. Chi fa un contratto stipula un accordo, e il mio papà mi ha sempre insegnato a leggere tutte le clausule, e devo dire che non è difficile da capire, è un contratto e parla il legalese come tutti. La cosa che mi ha molto fatto pensare è che sei stato utilizzato da alcuni siti e forum come scudo e hanno riportato le tue osservazioni imprecise e forti volutamente. Visto che poi ti sei informato meglio hai poi dovuto “modificare”. Io per tagliare la testa al toro ho letto anche la recensione sullo Skypephone di Bernhard Warner e lui ha un po’ più di esperienza di noi.

  6. Arturo, libero di pensarla come vuoi, ma non ho cambiato idea, anzi.
    Ho citato la cosa in varie occasioni pubbliche in cui ho parlato di recente. H3G ha *sbagliato*. I punti che io ho quotato sono quelli (e soli) che mi sembravano imprecisi.
    L’unica cosa che conta e’ cio’ che pensano i clienti. Il resto non conta.
    Quando gli operatori avranno imparato a dire al cliente la verita’ in modo comprensibile e non soggetto a dubbi, sara’ sempre troppo tardi. Se nel frattempo dicono falsita’ e qualche associazione di consumatori le denuncia, si beccano delle multe. Se dicono cose difficili da capire anche se corrette, si beccano i flames dei consumatori.
    Anzi, da un certo punto di vista sarebbe anzi auspicabile che ci fossero piu’ flames dai consumatori e sanzioni piu’ pesanti. per spingerle a cambiare. ma visto che le sanzioni non si appesantiscono…
    Non tutti possono fare come te: 1) capendo i dettagli tecnici della questione , 2) andando a informarsi su altri siti, forum, ecc 3) cercando cosa ha detto novari alla conferenza..
    Almeno, mio padre e mia moglie non saprebbero farlo.
    P.S. se vedi nei post precedenti, scoprirai che il venerdi precendete a un convegno dei giovani industriali cui ho partecipato, un esponente di H3G ha detto delle cose al riguardo che erano errate. non ho sbagliato io a trascrivere, ti assicuro. Le domande di precisazione dal pubblico erano inequivocabili… hanno sbagliato loro…

  7. A tutti gli amici di SKYPEPHONE, mi chiamo gianluca.attanasio ( nome skype) in questi giorni ho raccontato pregi e difetti dello skypephone in mio possesso; A MIE SPESE sto portando avanti dei TEST ed ho bisogno di voi o meglio di coloro che hanno SKphone!! mi sono informato in questi giorni e da piu’ parti mi hanno detto che il ROAMING NAZIONALE, per intenderci quello dal passaggio da una rete all’altra anche senza volerlo e spesso da palazzo a palazzo, ed in particolare sul fatto che SKYPE restando sempre in off line ma collegato alla rete, generasse traffico rete.
    In questo caso mi e’ stato risposto da piu’ parte anche dal servizio clienti 3 “””ho la mail conservata”” che il roaming in italia per il passaggio da rete a rete non si paga!!!
    Stamattina ho fatto una prova, ho messo il telefono in manuale su altra rete!!! e SORPRESA IL SERVIZIO E’ ATTIVO ( MENTRE DICEVANO CHE SI DISATTIVA) NON SI RIESCE A CHIAMARE, MA INVECE I SOLDI VENGONO DECURTATI DALLA SCHEDA solo perche’ Skype e’ attivo sotto altra rete.
    HO SCATTATO DELLE FOTO ED UN VIDEO DELL’INTERA PROVA.
    CHIEDO AIUTO A VOI, CONTATTATEMI IN MODO CHE POSSIAMO FARE ALTRI TEST. TIRATE VOI LE CONCLUSIONI. PER FAVORE CONTATTATEMI VOGLIO VEDERCI CHIARO, LO FACCIO PER ME E PER VOI. SOLO QUELLI CHE HANNO SKYPEPHONE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *