Oramai non mi stupisco piu’ di nulla. Una grande determinazione del Paese nel restare aggrappato al passato.

Link: i-dome.com – Fattura Elettronica: prima analisi della Risoluzione.

secondo l’interpretazione dell’Agenzia delle Entrate tutte le fatture generate da uno "spool di stampa", seppure vengano da un outsourcer stampate virtualmente e stabilizzate con processi di conservazione sostitutiva, (anche apponendo firma digitale e riferimento temporale sul singolo documento, seguendo gli schemi del DMEF 23 gennaio 2004 art. 3, richiamati anche dall’art. 4 dello stesso DMEF per la conservazione sostitutiva dei documenti analogici), devono essere irrimediabilmente materializzate su supporto fisico…per poi essere riacquisite come immagine e portate in conservazione sostitutiva!

Il testo della Risoluzione della Agenzia delle Entrate e’ qui.

Puoi fare la fattura elettronica, poi la devi stampare e la devi riacquisire come immagine e memorizzarla su un CD.

Mi viene da chiedermi, quante fatture vengono stampate e postalizzate in italia e chi avrebbe da perderci se non fossero piu’ postalizzate e "chissamai" che ci sia una correlazione ?

Mi raccontava un amico, vicedirettore di un noto quotidiano, che la metropolitana non arriva a Linate … perche’ ci sono i taxisti.

Una grande determinazione del Paese nel restare aggrappato al passato.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Leave a Comment

Your email address will not be published.