Video dal convegno L’Italia in rete

Gianluca,  ha pubblicato il video integrale del convegno promosso dall’associazione "Italia Protagonista" sullo sviluppo delle telecomunicazioni in Italia. L’evento si è svolto a Roma il 12 Dicembre 2007, coordinato ottimamente da Gianluca stesso.

Mi sono segnato:

  • 0.40.00 Nuti (AIIP): la rete di nuova generazione consuma oggi 7 Watt/utente; i 4 Watt/utente arriveranno quando sara’ obsoleta. 35KW/utente = 806.000.000 di kilowattora all’anno consumati dal VDSL e non consumati da FTTH (fibra fino a casa) = 400.000 tonnellate di CO2 all’anno inutilmente.
  • 0.44.30: Novari (H3G): chi investe in tecnologia in Italia deve avere i tappeti rossi
  • 0.46.00: Novari: non si puo’ chiedere ai privati di investire su una rete che non ha ritorno. E’ lo stato che deve farli (nelle zone digital divise)
  • 0.47.00 Novari: Si deve fare in modo che anche i piccoli possano fare concorrenza ai grandi
  • 1.33.30: Guindani (Vodafone): consumo dati wireless cresciuto 9 volte in 12 mesi
  • 1.52.27: Gubitosi (Wind): in Italia c’e’ un duopolio
  • 1.55.39: Gubitosi: il settore forse sara’ in calo l’anno prossimo (fatturato in tensione su tutti gli operatori)
  • 1.56.17: Gubitosi: bisognerebbe aprire un dibattito su cosa e’ un operatore telefonico secondo lui soggetti che trasportano voce e dati da un punto all’altro (bene il coraggio, il coraggio fino in fondo e’ : una societa’ di spostamento bit e alcune societa’ che su queste offrono servizi ndr)
  • 1.58.33 Gubitosi: la voce andra’ sempre piu’ sul mobile (riduzione di voce tradizionale)
  • 2.19.00 Pompei (Tiscali): Ofcom sanziona di più e meglio
  • 2.20.00 Pompei: cosa significa ISP ? (in rrealta’ da anni il quadro regolamentare conosce solo gli OTA, ma qui stanno ancora a pensare a OLO e ISP… ndr)
  • 2.22.00 Pompei: con iptv non saniamo i nostri bilanci, ma saranno uno dei driver
  • 2.30.00 Pileri (Telecom) crescite di bit trasportati: fissa 100% anno, mobile: 300% anno. Tutti devono fare investimenti; il compito di AGCOM : NON far perdere valore al mercato e stimolare investimenti
  • 2.38.00 Pileri: e’ una fesseria che le reti mobili possano sostituire la rete fissa e’ questione di fisica
  • 2.39.00 Pileri: la rete in fibra prima fino ai palazzi se non fino agli appartamenti
  • 2.39.50 Pileri: cooperazione tra operatori e autorita’ impostare oggi lo sviluppo tlc dei prossimi 20 anni
  • 2.45.00 Savarese (Agcom): giudica "schizofrenica" il commissario Reding

p.s. Ma non doveva partire nel 2007 la rete VDSL con 3000 condomini a Milano ? (e l’impegno sulla NGAN ?… rinviata a marzo 2008, pare.) (qui)

If you like this post, please consider sharing it.

1 thought on “Video dal convegno L’Italia in rete”

  1. la gara ngn per “fino a 8000 condomini in area milano” è stata vinta da ZTE (China) e Huawei (China). gli apparati sono ancora in test e mi risulta ci siano serissimi problemi di interoperabilità. ovvero o si monta un sistema zte end to endo o uno huawei, alla faccia degli standards. quindi il “fino a” ha ridimensionato la gara stessa in attesa della prossima. noi siamo per l’apertura ulteriore dello standard e per l’interoperabilità. i cinesi si vogliono imporre sfruttando il fatto che possono fare qualsiasi prezzo pur di distruggere l’industria occidentale. e il paese, EU compresa sta a guardare…

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *