Se il diritto sullo sfruttamento delle opere dell’ingegno sono una “proprieta”, perche’ non viene tassate ? a quando l’ICI per la proprieta’ intellettuale ?

Interessante articolo sul Los Angeles Times.

the debate over intellectual-property theft is complex because we are often dealing with "non-real properties." These properties cost nearly nothing to produce, and an infinite number of people can use the same property at the same time. And yet, we still want to treat them as if they were "real" property.

E’ un dibattico complesso, e’ "proprieta" che costano quasi 0 da produrre e un numero infinito di persone la puo’ usare contemporaneamente  e, al contrario, viene trattato come se fosse "vera" proprieta’

The present system treats these copyrighted works as a funny kind of real property with no carrying costs, taxes or significant fees.

E’ un tipo strano di proprieta’, senza costi di manutenzione, tasse o tariffe.

Without carrying costs, copyrights remain in force almost forever – even though, over time, the demand for the copyrighted material can fall to almost nothing.

Senza costi di manutenzione il copyright rimane in forza praticamente per sempre anche se la richiesta del materiale svanisce.

As the demand decreases, the value may remain, but it becomes effectively unavailable to, as the Constitution puts it, "promote the progress of science and useful arts."

Con la domanda che decresce, il valore dell’opera puo’ rimanere ma e’ sostanzialmente indisponibile, e non puo’ contribuire a "promuovere il progresso della scienza e delle arti utili" come prevede la costituzione USA.

Witness all the copyrighted books, scientific journals, audio works and visual works that are out of print or otherwise unavailable because copyright law prevents the new, low-cost methods of distribution from being utilized.

Molto materiale scientifico non e’ disponibile perche’, pur non avendo un valore commerciale, le leggi sul coypright fanno si’ che non sia possibile usare sistemi di distribuzione a basso costo.

In the scientific field, this has devastating effects on the advancement of human knowledge – which is just the opposite of the intent of copyright law.

In campo scientifico, l’effetto e’ quindi devastant, contrariamente all’intento della norma.

As intellectual property and copyrights become an even more significant part of our economy, and as copyright holders (not necessarily the creators) make claims of "stealing" as though it is real property, it should be taxed.

Dato che la proprieta’ intellettuale diventa una parte sempre piu’ signiicativa, e i titolari  dei diritti(non necesariamente i creatori) parlano di "furto" come fosse proprieta’  reale, dovrebbe essere tassata.

Relative to copyrights’ significance in our economy, the amount of revenue from this source should be in the hundreds of billions of dollars per year.

Data l’importanza del copyright, il gettito potrebbe essere di centinaia di miliardi all’anno (in USA)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

3 thoughts on “Se il diritto sullo sfruttamento delle opere dell’ingegno sono una “proprieta”, perche’ non viene tassate ? a quando l’ICI per la proprieta’ intellettuale ?”

  1. Ho sempre pensato che i diritti di proprietà intellettuale devono essere correlati al loro effettivo valore economico, e l’idea di tassarli mi sembra il modo più intelligente di creare questo circuito virtuoso. Se succedesse sarebbero gli stessi che adesso vogliono estensioni indefinite a chiedere di diminuire la durata :-D.
    Credo che sia la durata fissa indipendentemente dal valore il tallone d’achille di quaeto sistema, secondo me dovrebbe essere legato al ritorno economico, e i diritti dovrebbero cessare (salvo pagamento come i brevetti) quando il ritorno economico scende sotto una certa percentuale (che so il 10% del ritorno del 1° anno o simile).
    My 2€cent
    Francesco

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *