Dai giornali di oggi

Link: TLC: AVENIA (ERICSSON), PIANO DI INTERVENTO NAZIONALE PER RETI NGN – Agenzia di stampa Asca.

(ASCA-CORRIERE.COM.) – Roma, 7 ott – ”E’ indispensabile dotarsi di una politica sull’innovazione di respiro strategico, che faccia compiere un passo in avanti all’Italia e che definisca una strategia di lungo termine, … un’azione strategica europea, salvaguardando la concorrenza, e che preveda un importante dispiegamento di risorse pubbliche in concorso con le risorse degli operatori privati’‘.

Secondo me non occorrono soldi pubblici. Il pubblico ha molto piu’ da dare che non soldi.

Link: Borsa, notizie, quotazioni, rumors: benvenuti su Finanza.com.

MILANO (Finanza.com) – Da Il Corriere della Sera: … Tra i corridoi, si è sparsa la
voce che la spagnola Telefonica stesse alleggerendo la posizione
acquisita

Bella qualità di informazione… Chiunque segue un minimo di telecom sa che Telefonica e’ socia in telco, che e’ una societa’ non quotata e quindi non puo’ "alleggerire" alcuna posizione, tantomeno quella di Telecom di cui Telefonica non e’ socia..

Link: Telco cavalca la crisi | www.Portel.it.

Risponde
con orgoglio alla Consob la cordata Telco, che senza mezzi termini
chiarisce come la partecipazione dei soci in Telecom Italia equivale al
24,5% e sia da considerarsi assolutamente strategica, oggi come non
mai…. la cordata è
pronta a reperire quelle risorse che dovessero rendersi necessarie per
un eventuale ulteriore finanziamento della società.

(s)Vendere a questi livelli… Pero’ sarebbe bene sfruttare il momento negativo per fare ulteriore pulizia, se necessario. In genere quando ci sono i momenti molto negativi di borsa, si approfitta per fare il bucato e svuotare gli armadi; cosi’ poi ci si ripresenta belli forti e lindi al momento delle riprese dei mercati..

Sole 24 ore:

Quasi in contemporanea con i 5mila esuberi annunciati da Telecom
Italia, si sono aperti i dossier di Bt Italia (circa 180 esodi
incentivati che si aggiungono a 120 già usciti) e di H3G con 450 tagli.
Senza contare la situazione sempre più critica del gruppo toscano
Eutelia.

E’ solo l’inizio, come ho scritto ieri, dopo avere ascoltato Gubitosi.

Il Messaggero:

il
manager avrebbe incontrato a Roma anche emissari della libica Lia che
sarebbe stata la pretendente principale indicata dal manager al cda del
25 settembre. Lia si sarebbe detta pronta ad entrare nell’azionariato
ma disposti a sborsare al massimo 1,3 euro per ogni azione Telecom. Un
prezzo troppo basso per Bernabé che punterebbe ad una valorizzazione di
almeno 1,7 euro, in modo da diluire meno Telco

E’ il momento piu’ delicato, negoziare il prezzo. Ma se c’e’ un interesse superiore (come si intuisce per i vari accordi Italia-Libia), il prezzo si trovera’, IMHO

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *