E’ arrivata in alcuni condomini la Phibra

www.phibra.it

Alice Phibra | Alice Adsl.

Alice Phibra: la nuova linea in Fibra Ottica di Telecom Italia.
In anteprima assoluta per i clienti di Milano residenti negli stabili già raggiunti dalla nuova tecnologia, Telecom Italia offre la possibilità di partecipare gratuitamente e senza alcun impegno alla sperimentazione dei nuovi servizi a larghissima banda.

bella storia.. 50Mbps. purtroppo io non abito in uno di questi condomini…

il nome scelto mi pare bruttino. "Alice Fibra" mi sarebbe sembrato francamente meglio…

Questo sotto e' il volantino.

Alice-front Alice-back

Nel condominio dove sono stato, il pacco di volantini e' stato lasciato appoggiato sulle cassette postali (non inserito). Penso sia piu' efficae come fa fastweb che appende un foglio al muro che cosi' si vede.

Non conosco praticamente nessuno che, vedendo un pacco di volantini pubblicitari, vada a prenderne uno. A me lo ha segnalato il portier che conosce le mie "inclinazioni", senno' non lo avrei nemmeno notato. Tantopiu' che essendo nero, si vede anche poco.

Ho provato a chiamare il numero verde per avere informazioni. Il welcome messagge parla esplicitamente di Alice home TV e Alice Fibra. Un operatore mi ha chiesto dove avessi trovato il volantino, un altro mi ha chiesto lo spelling di "phibra", due mi hanno riagganciato senza chiedere nulla, la quinta mi ha dato un numero di fax a cui spedire un modulo per fare la richiesta di partecipazione. (NON VIA MAIL/WEB !)

Riassumendo, un pacco di volantini neri, poco visibili, vedi il numero, provi a chiamare, non sanno nulla, vai sul web, ti rimandano al numero verde, alla fine scopri che devi mandare un fax…

C'e' qualcosina da mettere a punto nel meccanismo promozionale… (o e' fatto appositamente per avere pochi feedback ? 😉 )

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

19 thoughts on “E’ arrivata in alcuni condomini la Phibra”

  1. Ottimo messaggio di marketing…………chissa’ di chi è figlio o nipote l’autore.
    Ogni azienda ha ciò che si merita, ed attualmente in telecom………………

  2. vincenzo vicedomini

    3Mb in upload …
    Senza voler guardare la velocità di upload, la cosa non mi convince, mi sembra un “rispolvero” della vecchia idea rete mista rame/fibra.

  3. vincenzo vicedomini

    Comunque devono sistemare anche quel “telefonate a 0 cents/minuto” verso tim o altro op. a scelta.
    Vedendo i costi di scatto alla risposta (differenziati per operatore) e il fatto che si hanno “solo” 150 minuti al mese con quella tariffazione, parlerei più di sconto che di telefonate a 0€/min.
    Poi onestamente, non vorrei che si creasse addirittura una NGN partendo da questa sperimentazione.
    A Telecom costerebbe relativamente poco visto che in sostanza l’infrastruttura già esiste. Poi magari lo stato ci mette lo zampino …
    Faccio peccato se ne penso male ?

  4. vincenzo vicedomini

    dimenticavo:
    @max:
    Navigazione Internet con la *fibra* ottica fino a 50 Mega. (…cut…)
    Mi sembra inesatto parlare di fibra. Se dicevano VHDSL non era meglio? Sai a me che frega se poi a valle ho fibra ottica, ponti radio o segnali di fumo ?
    A me basta sapere che tecnologia usa, per avere un minimo di informazione corretta che inquadra il prodotto. (Indipendentemente dai tecnicismi)

  5. Massimo Silva Coronel

    Ciao Quinta!
    sono fra quelli che lo possono avere e sono curioso di vedere come gestiscono l’affare, dato che mi hanno installato e collegato l’armadio in cantina 6 mesi fa, e il suo sibilo elettronico… ti ricorda che c’è.
    saprò dirti cosa vuol dire offrire in un condominio la “cosa” quando esistono già tutti gli altri provider.
    Ciao, MSC

  6. Massimo Silva Coronel

    dimenticavo .. mi stupisce che nessuno si sia ricordato … che Phibra è la normale espressione di Eta Beta che dalle braghette tirava fuori tutto dalla caramella … al razzo per la luna, mai il pisello. Chissà se in Telecomn hanno voluto richiamarsi alla efficienza e molteplicità di risorse e contenuti di Eta Beta!
    se fosse chapò!… spes ultima dea.
    ciao, MSC

  7. In italia purtroppo esiste la tendenza generale delle aziende a spremere fino all’ultimo centesimo i clienti propinando praticamente sempre la stessa pappa con un pizzico di sale in più ogni tot mesi, di modo da poterla commercializzare come novità.
    In sostanza si mangia e stramangia senza fregarsene minimamente del progresso e dell’innovazione, tanto l’Italiano medio se ne frega e paga ciecamente per servizi spesso scadenti e sorpassati da oltre 5 anni in altri Stati Europei … siamo marionette nelle loro mani !
    Per non parlare della concorrenza praticamente inesistente ( come l’opposizione … ) basata su cartelli di prezzo ultra-concordati !!!
    Bleah … è tutto uno schifo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *