Dopo Joost, anche Yahoo chiude Maven; pare che Hulu non guadagni abbastanza; Youtube si sostiene ?

Total Telecom – Yahoo shuts down another video service.

Yahoo Inc. said it is winding down online-video service Maven Networks, which it acquired last year for $160 million, as part of the company’s continuing effort to shed noncore properties.

Joost alza bandiera bianca | Contenuti digitali | Webnews.

L’annuncio
arriva sottovoce, con un semplice post, ma fa molto rumore: Joost, il
famigerato “Venice Project” che prometteva di rivoluzionare la
fruizione video in Rete, ha alzato bandiera bianca. Un passo indietro,
mascherato da una riorganizzazione interna, sigilla la sconfitta di
un’idea nata come software, proseguita come servizio e terminata verso
una ennesima reinvenzione improvvisata.

a Quinta ‘s weblog : un Blog di Stefano Quintarelli: Hulu guadagna o perde ?.

..When
you buy an episode on iTunes everyone in the production food chain
makes a profit.
Hulu and its ilk are money-losing services that rely largely on
concessions in various guild contracts that pretty much keep the
writers and producers and actors from sharing in profits that aren’t
there anyway, at least not yet.

Is YouTube the biggest loss-making machine in history? | Technovia.

Basically,
at the moment, every time someone watches a video on YouTube, it costs
Google about 10¢. Delivering ad revenue of 10¢ per view is going to be
a really big challenge, even for Google’s mighty ad sales machine.

Quale modello di business per il video online ?

a Quinta ‘s weblog : un Blog di Stefano Quintarelli: In cerca del modello di business.

Ne
parlavo al telefono poco fa con Andrea. Ci sono alcuni business (la
maggioranza, in realta’), che non possono essere sostenuti dalla sola
pubblicita’. semplicemente la matematica non lo consente. E’ anche il
caso dei “giornali”
Pero’ potrebbero usare la rete per essere veicolati, solo che il costo
del billing e soprattutto dell'”incassing” e’ eccessivo.
L’acuirsi della crisi dei media portera’ sempre di piu’ persone in
ruoli chiave a cercare di ristabilire il bell’ordine andato,
criminalizzando il nuovo. IMHO bisognerebbe rispondere non con una
critica ma con una proposta costruttiva.
Servirebbe un sistema di micropagamenti, necessariamente “esterno” al
sistema finanziario, per non erodrere la loro struttura di ricavi
tradizionali rendendo il business attuale insostenibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *