Dov’e’ il digital divide ?

Servirebbe una mappa delle offerte nei vari luoghi, che non c’e’. Le persone pensano “non c’e’ l’ADSL” e non sanno che ci possono essere alternative.

Comunicatori Pubblici – EOLO contro il Digital Divide, la situazione in Italia è ancora grave.

E’ stata fornita connettività a banda larga a 3000 Comuni in 26 province di 5 Regioni del Nord Italia. E il percorso, ambizioso e innovativo, è solo all’inizio: è in programma l’attivazione di oltre 120 BTS sul territorio ligure ed emiliano romagnolo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

5 thoughts on “Dov’e’ il digital divide ?”

  1. Eugenio Prosperetti

    il guaio e’ che anche le istituzioni pensano che “non c’e’ l’ADSL” e non hanno i dati a dimostrare il contrario…

  2. C’e’ anche da dire che “alternative” tipo Eolo non sono proprio del tutto sostitutive dell’ADSL. Quando bisogna montare un’antenna sul tetto e avere la line-of-sight senza ostruzioni verso la BTS, che non deve essere troppo lontana, le condizioni cominciano a diventare precarie. E se non ho il tetto a disposizione? E se e’ troppo basso? E se domani mi costruiscono un condominio di fronte? E se sul tragitto piantano dei cipressi? Ecc. ecc.
    Io ci ho provato con Eolo, ma a quanto pare la ricca e fertile pianura padana, se non abiti proprio sotto la BTS, e’ la condizione peggiore: avessi comprato casa in collina, a quest’ora sarei a posto. E invece per i prossimi 2 anni mi dovro’ accontentare di pregare il dio dell’HSDPA che mi mandi ogni giorno il segnale buono e stare attento a non fare troppo traffico con la mia banda larghina.

  3. … e se non ci sono doppini qualificati ? e se abiti troppo lontano ? o se c’e’ un mux ? e se c’e’ diafonia ? e se domani ci sara’ diafonia ?
    il tetto lo hai a disposizione per definizione (la legge lo impone). Anche il balcone del vicino (che non si puo’ opporre), per la verita’.
    intendo dire che certo, anche con hiperlan non v’e’ certezza, ma nemmeno con il rame. Io uso Eolo, essendo in pianura padana, ma non c’e’ solo Eolo e se la tua zona non fosse coperta, di sicuro costa meno coprirla in hiperlan.
    la distanza media dal backbone di una centrale in digital divide e’ 20Km e il costo medio di rilegamento in fibra e’ 55Eur/metro…

  4. Hai ragione: diciamo che il rame darebbe piu’ certezza, se si investisse nelle infrastrutture, invece abbiamo doppini di 30 anni fa e MUX (avec zainetto per pochi fortunati) anche nei capoluoghi di provincia. Uff.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *