MeeGo: Moblin e Maemo si fondono !

Leggi il commento di Martin.
MeeGo.

Moblin and maemo are merging! We are taking the best pieces from these two open source projects and are creating the MeeGo software platform

If you like this post, please consider sharing it.

6 thoughts on “MeeGo: Moblin e Maemo si fondono !”

  1. Pura fantascienza :). In questo caso “fusione” e’ puro marketing lingo. Non ha nessun senso: le due community (brillante, attiva e hypergeek quella di Maemo, praticamente inesistente ed irrilevante quella di Moblin) non accetteranno mai la cosa. Il tutto secondo me si riduce semplicemente a una nuova direzione dei tablet nokia che si baseranno su Intel invece che su arm e verranno usate le QT di Nokia. Il concedere un po’ ad un OS ed un po’ all’altro (RPM/clutter per Moblin e QT per Maemo) finira’ per scontentare tutti. Cio’ non toglie che probabilmente dal punto di vista di Nokia la cosa semplifichera’ molto lo sviluppo di supporto dell’hardware a basso livello (che sui tablet Maemo e’ sempre stato abbastanza pietoso).

  2. bhe, qui la cosa e’ abbastanza stategica: avere maggior supporto di Intel per il processore puo’ essere una mossa molto importante per Nokia. Piu’ che una operazione economica qui e’ molto piu’ una cosa con risvolti tecnici. Poi possibilissimo che Nokia continui a puntare su arm ma a questo punto non vedo come una grandissima scelta quella di scontentare gli sviluppatori: per cosa poi? …Daccordissimo poi che un sacco di gente dovrebbe fare di piu’ e parlare meno…

  3. Come si fa anche dal punto di vista tecnico a fondere questi due sistemi? Boh, Maemo su Nokia faceva cagare poi è migliorata con l’ultimo aggiornamento..comunque per non restare troppo indietro rispetto ad Apple in qualche modo devono fare. “L’unione fa la forza”

  4. “Maemo su Nokia faceva cagare”: wow, quanto ingeneroso. Maemo (+ relativo hardware) e’ (stato?) paradiso geek per lungo tempo. Poi da qui a pensare che fosse (sia) pronto per le masse ce ne passa. Metterli insieme tecnicamente non e’ niente di che (tanto quanto fondere 2 distro linux per intenderci); decidere cosa buttare dei contributi delle 2 rispettive comunita’ e convincerli che sara’ vantaggioso per tutti e’ roba un po’ piu’ delicata. Ma non stiamo parlando di utenti/sviluppatori iPhone: sopravviveranno tutti e come l’N900 ha dimostrato (porte usb che si disconnettono a parte) un “linux” praticamente aperto a tutto e’ una strada percorribile per un phone (mobile computer) mainstream.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *