Libero viene scorporato da Vimpelcom ?

IMHO grave errore…
tutti gli operatori cercano di costruirsi una community investendo cifre enormi, chi ce l’ha la cede ?

mah..

Tlc, Wind e Orascom a russa Vimpelcom,nasce quinto gruppo mobile | Business | Reuters.

lcuni asset Orascom Telecom e Wind destinati allo scorporo: per Wind in particolare si parla del portale Libero, di Wind International Services (wholesale) e delle operazioni di un cavo sottomarino Italia-Grecia.

If you like this post, please consider sharing it.

3 thoughts on “Libero viene scorporato da Vimpelcom ?”

  1. Probabilmente hanno un’alternativa e pensano di monetizzare dalla notorietà del nome. I portali generalisti credo siano un po’ in declino, ma forse mi sbaglio io.

  2. Beh bisogna vedere; il portale Libero è uno dei maggiori in Italia come utenti unici, ma mi sembra un tipo di Business in stile generalista come Yahoo o altri portali che uniscono news e account di mail gratuiti i cui ricavi sono tutti o quasi basati sulla pubblicità raccolta sul portale. Libero quindi è abbastanza avulso dal business tradizionale di un operatore TLC i cui ricavi sono generati dai clienti “diretti” e non credo che possa essere una piattaforma di lancio per nuove fonti di ricavi anche se il concetto di community è importante. Da quello che so i ricavi infatti sono marginali rispetto al totale di Wind ma per ovvi motivi dato che Google Italia fa la parte del leone nella raccolta pubblicitaria on line.
    Forse intendono perseguire il concetto di community soprattutto rafforzando la community mobile e integrandola con gli utenti di TLC fisse perchè non credo che ci sia molta interazione (intesa come ricavi addizionali) tra i clienti fissi e mobili di Wind e il Portale Libero. Forse lasciando Libero autonomo da Wind potrebbe accrescere i ricavi e quindi crescere più di quanto possa fare ora, che ne dici Stefano?

  3. Credo che Antonio Converti sia molto bravo ed abbia avuto notevole mano
    libera. Penso che a se stante non potrebbe correre molto di piu, ma
    mettendolo maggiormente a disposizione del resto dellazienda, piu di
    quanto abbiano fatto finora…

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *