Circa i costi strabilianti delle reti

Mi sono francamente un po' annoiato di questa retorica sugli ingentissimi costi delle reti che sono sovrautilizzati da quei cattivoni di internettici

Questo documento (pdf) è la proposta dei prezzi della rete all'ingrosso per il 2013 che alla pagina 27 recita un canone per singola linea pari a 8,62-9,25 euro al mese. Questo prezzo prescinde dall'utilizzo (Unbundling, come da regole europee (che a suo tempo piacevano tanto ai telco perchè sfavorevoli ai concorrenti "telefonici" nuovi entranti)).

se uno ci guarda l'equivalente di 2 ore di film al giorno, per tutto il mese, il costo per GB è intorno ai 0,10 Euro

UPDATE: questi prezzi includono una remunerazione del capitale investito pari al 9,36%; per confronto, il ritorno sul capitale investito di tutta l'azienda (non solo della divisione all'ingrosso) nel 2012 e' stato del -3,05%.

Per quanto riguarda il wireless, leggere questo: whitepaper (pdf, di quegli anarchici bittaroli di Nokia Siemens Networks) che a pagina 8 dice:

The cost of delivering a GB of data is highly dependent on the network utilization… Figure 8 shows that a cost of less than 1 EUR can be obtained with 40% mobile broadband penetration and 2 GB/sub/month.

2013-04-28_1758_costi_per_GB

If you like this post, please consider sharing it.

4 thoughts on “Circa i costi strabilianti delle reti”

  1. E’ sempre divertente vedere le telco che nella pubblicita’ promettono velocita’ stellari delle loro linee salvo poi arrabbiarsi se uno sfrutta quella velocita’, come se uno dovesse prendere una linea veloce solo per contemplarla in modo zen.

  2. …vero…ma costa molto meno promettere velocita’ stellari che infrastrutturarsi per garantirle…

  3. Da Wendy c’era scritto, sul banco delle insalate “prendi tutta quella vuoi, ma una volta sola”. Un mio socio ordinava una insalata piccola, metteva il piattino bene nel centro del vassoio e poi lo riempiva (il vassoio…) 😉
    la differenza con le tlc è che non c’è consumo. e’ un concetto difficile da far capire. non e’ come l’inslata, il gas o l’acqua..

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *