L’erba del vicino: un giudice in California ha deciso che l’analisi delle mail di GMail viola le leggi anti-intercettazioni

Google’s Gmail Keyword Scanning Might Violate Wiretap Law, Judge Finds | Threat Level | Wired.com.

A federal judge today found that Google may have breached federal and California wiretapping laws for machine-scanning Gmail messages as part of its business model to create user profiles and provide targeted advertising.

The decision by U.S. District Judge Lucy Koh was rendered in a proposed class-action alleging Google wiretaps Gmail as part of its business model. Google sought to have the federal case in California dismissed under a section of the Wiretap Act that authorizes email providers to intercept messages if the interception facilitated the message’s delivery or was incidental to the functioning of the service in general.

9/4/2010 You
have been tagged! (aka breve riflessione sulla pratica di dare a terzi
dati non tuoi) – a Quinta ‘s weblog

mi
viene in mente anche la pubblicita’ che viene inserita analizzando il
contenuto di una mail da parte di un fornitore di servizi, per proporre
pubblicita’ contestuale.

sebbene cio’ non sia specificatamente associato alla privacy, la
segretezza della corrispondenza e’ garantita a livello costituzionale e
non e’ consentito il trattamento di terzi senza esplicita
autorizzazione. certo, se scrivo a qualcuno@gmail, posso immaginare
benissimo che il contenuto viene processato e quindi di fatto avere
fornito una autorizzazione, ma se invece cio’ viene fatto senza che io
lo sappia, qualche dubbio sulla correttezza costituzionale si pone,
IMHO.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *