Google (Alphabet) looses landmark antitrust case appeal in Italy re. Android Auto

Maybe Enelx is not widely known… it’s the tech innovation brand of Enel. Enel is the second largest power company worldwide (after China’s State grid Corp.)

Enelx wanted access to Android Auto to publish an app for their charging stations but Google put obstacles and deferred its publication, thus abusing their dominant position, Italy’s Antritrust authority found in 2021.

Google/Alphabet appealed and lost in the appeals court (TAR Lazio- Tribunale Amministrativo Regionale Lazio) that confirmed the sanction of 100MEur (0,064% of the revenues of the company)

We need Device Neutrality now! (and luckily it’s in the Digital Markets Act!)

Source: TAR Lazio

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

SENTENZA

sul ricorso numero di registro generale 7131 del 2021, proposto da

Google Italy s.r.l., Alphabet Inc., Google Llc, in persona dei rispettivi legali rappresentanti pro tempore, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Siragusa, Marco Zotta, Natalia Latronico e Saverio Valentino, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso lo studio dell’avv. Mario Siragusa in Roma, piazza di Spagna 15;

contro

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dall’Avvocatura Generale dello Stato, domiciliataria ex lege in Roma, via dei Portoghesi, 12;

nei confronti

Enel X Italia S.r.l., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Sacha D’Ecclesiis, Fabio Cintioli e Paolo Giugliano, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso lo studio dell’avv. Fabio Cintioli in Roma, via Vittoria Colonna, 32;

per l’annullamento

del provvedimento n. 29645, adottato in data 27 aprile 2021 al termine del procedimento A529 – Google/Compatibilità app Enel X Italia con sistema Android Auto, notificato a Google in data 13 maggio 2021;

di ogni altro atto connesso o presupposto, conseguente o antecedente, ivi incluso il provvedimento dell’Autorità, adottato in data 28 gennaio 2020, di rigetto della proposta di impegni presentata da Google ex art. 14-ter legge n. 287/1990.

Continua qui: TAR Lazio

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *