Piracy Shield verrà allargato: ecco quando e come (un commento)

Source: Libero.it

Durante una trasmissione televisiva su Sky TG24 Massimiliano Capitanio, commissario AGCOM, e Federico Bagnoli Rossi, presidente Fapav (Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali), hanno fatto il punto sui primi giorni di operato di Piracy Shield.

Entrambi promuovono a pieni voti la piattaforma, bollando come fake news ogni notizia relativa a eventuali “vittime del fuoco amico“. Nei giorni scorsi, infatti, è circolata la notizia che alcune piattaforme legali di distribuzione di contenuti sarebbero state bloccate per sbaglio da Piracy Shield.

“Sono notizie assolutamente fasulle e infondate – afferma Capitanio – dall’avvio della piattaforma nessun titolare di DNS o indirizzo IP ha fatto, come prevede la legge, richiesta ad AGCOM perché gli venisse riabilitato un sito. C’è una procedura, per chi segnala, talmente rigorosa che non mi risulta che in queste settimane siano stati oscurati siti di Pubbliche Amministrazioni“.

Continua qui: Piracy Shield verrà allargato: ecco quando e come

Peccato non ci sia stato anche un presidente di un’associazione di categoria degli operatori. Avrebbe potuto portare informazioni aggiuntive al dibattito, che probabilmente L’On. Capitanio e Bagnoli Rossi ignorano.

Ha ragione l’On Capitanio: non sono stati bloccati siti di pubbliche amministrazioni.

Sono stati “oscurati” pezzi di Content Delivery network relativi a siti di ignari privati “innocenti”, non pirati.

If you like this post, please consider sharing it.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *